Da presso e nei dintorni

enrico de lea – letture, scritture, realtà

Breve lettera dalla frescura

Mi nascondo. Nel fondo dello Zorio, nel catòio più fresco ci possa essere. Per ciascuno il proprio è sempre il catòio più fresco, l’utero più sicuro per l’olio il vino … Continua a leggere

10 Lug 2017 · 1 Commento

Guardare sempre dall’alto del commiato

Guardare sempre dall’alto del commiato: si salutino isole-sorelle o la Montagna, o i vortici e le fere tra le due terre nel Canale, c’è sempre questo andare verso l’alto, l’alto … Continua a leggere

30 Giu 2017 · Lascia un commento

primo e secondo addio

(addii) Non esistono addii, al paese: Ci incontriamo e poi ci salutiamo, Alla prossima volta, anno stagione mese – Niente addii, ci basta un ci vediamo. (ancora addii) Poi, dice … Continua a leggere

14 Mar 2017 · Lascia un commento

Essere Giufà

Una figura dell’immaginario mediterraneo (maschera di sempre, non di un Carnevale che ignoriamo), con la sua arte di buonanulla e di saggio, di stupido e di geniale, è spesso in … Continua a leggere

25 Ott 2016 · Lascia un commento

Le verità passeggiate

(ripropongo un testo già apparso sul blog di Giacomo Verri, nella sua rubrica sui libri “tanto amati”) °°° Mi fa piacere scrivere della passeggiata, anzi de La passeggiata, di Robert … Continua a leggere

20 Ott 2016 · 1 Commento

due vecchie-nuove natalizie e non

PER LA NOVENA Nino s’alzava all’alba per la Novena, pronto per le campane, già impomatato, faceva entrate dalla porta laterale di Sant’Onofrio ad uno ad uno i musicanti della banda … Continua a leggere

4 Dic 2015 · Lascia un commento

Dispersi (memoria del 1 ottobre 2009)#

Spero che al mattino sia riemersa in alcuni l’idea colorata del primo ottobre, un tempo come il nuovo inizio del mondo con la scuola dopo il mare e la lunga … Continua a leggere

2 Ott 2015 · Lascia un commento