Da presso e nei dintorni

enrico de lea – letture, scritture, realtà

contrade

S’elevava calcarea la luce, da un pertugio Aspro di mosto si apriva, ancora indugio, Il mare delle vigne alla collina, Appena sopra il sale, alla marina. Sant’Elia, le Rocche, la … Continua a leggere

13 Dic 2017 · 1 Commento

breve e forse comica iscrizione

Farsi improvviso del silenzio, in forza di un’astrazione, ma vicina vicina, la detta anima e, certo certo, ancora prossima agli umori che nel passo poco fuori della contrada abitata, stradella, … Continua a leggere

21 Nov 2017 · Lascia un commento

resiste, persiste

resiste, persiste, in questa compresenza d’amore delle voci – ad ogni chiacchierata, battuta, motteggio, conversazione, assieme a te, tra noi e tutti voi (un voi che non ci basta, ché ci ricomprendete tutti … Continua a leggere

7 Set 2016 · Lascia un commento

scherzo

(per L.) c’è poi magari da sgridare la persona cara per lo scherzo di quel suo sparire ma è scherzo serissimo per cui perdonare non lui o lei sparito-ita in … Continua a leggere

4 Mar 2016 · 3 commenti

favole anacoretiche/2

(incendi) foglie su foglie sull’arco della corte incendiano del verde di se stesse piene – quale finestra in alto altro fuoco contenga, la nascosta regione dell’astuto azzurro di qualche visione – sulle distese … Continua a leggere

20 Gen 2016 · Lascia un commento

Alessandra Bernardis – tre poesie

Scorciatoia Prima, giuro, ho sentito il vento. El borìn suga tuta la casa, lo diceva lei ogni volta. Ma a me lo stesso il vento un po’ non piace perchè … Continua a leggere

14 Feb 2015 · 2 commenti