Da presso e nei dintorni

enrico de lea – letture, scritture, realtà

quartine (formule e figure)

Madri con madri dai responsi cupi
ci generarono a formule e figure
della febbre, salvezza sui dirupi
del sonno, e tempia di paure.

A casa cose nuove l’indomani,
dopo la notte un sole-padre quieto,
dita officianti, raggi delle mani,
dalla porta d’avorio un giorno lieto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 Ago 2012 da in prove-bozze, scritture poetiche.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: